l'abc della modal'abc della moda

Amare la moda significa amarla in tutte le sue sfaccettature: se ti piace il mondo della moda non puoi di certo trascurare “lo studio” di alcuni indumenti che hanno lasciato il segno nella storia della moda. In questa tappa del nostro divertente viaggio attraverso le parole della moda ci dedicheremo un po’ alla mondanità: l’eleganza è di certo una dote che bisogna possedere a prescindere da ciò che si indossa ma è anche vero che essere eleganti significa saper scegliere cosa indossare a seconda dell’occasione. Quale potrebbe essere un abito simbolo di eleganza per il guardaroba maschile? Sicuramente il tuxedo: continuando a leggere potrai scoprire interessanti aneddoti su questo completo da uomo e tanti dubbi su come (e soprattutto quando) sia meglio indossarlo verranno dissipati. Ma potevamo non dedicare una parola anche al guardaroba femminile? No di certo: ecco perché parleremo anche del tubino. Tre motivi per cui un tubino non dovrebbe mai mancare nel tuo armadio? Bastano tre parole: Chanel, Audrey e passepartout. Il tubino indossato dalla Hepburn nel famosissimo film “Colazione da Tiffany” ha segnato un’epoca e, del resto, come potrebbe un capo d’abbigliamento nato dal genio creativo di mademoiselle Coco non essere uno dei capi passepartout per eccellenza?

Tubino

Se hai deciso di non dire mai più la classica frase “non ho nulla da mettermi” (spesso accompagnata, in sottofondo, dal rumore di una valanga di vestiti che si riversano fuori dall’armadio) non puoi fare a meno di fare un’accurata lista di quali saranno i tuoi capi passepartout, di quali saranno quegli indumenti di cui, abbinandoli con i giusti accessori, non riuscirai più a fare a meno e grazie ai quali sarai perfetta in ogni circostanza. Esplorando questa voce del dizionario della moda vogliamo parlare di un abito immancabile in qualsiasi guardaroba femminile che voglia dirsi davvero completo: qualcuno ama chiamarlo “little black dress” (dato che è proprio il nero il colore in cui viene più spesso declinato), Coco Chanel quando lo inventò lo chiamò “petite robe noire” ma, indipendentemente da che nome si decide di affibbiargli, la parola “tubino” indica comunque un abitino perfetto per le occasioni più disparate. Hai mille paia di jeans ma neanche un tubino nero? Il tubino nero è un “must have”: fai spazio nel tuo armadio e vai a caccia di un abitino corto e smanicato che possa richiamare subito alla mente la Hepburn intenta a fare colazione davanti le vetrine di Tiffany. Il punto forte di questo capo d’abbigliamento? Sicuramente la versatilità: a volte siamo portate a pensare che costruire un look “d’effetto” significhi necessariamente puntare tutto su abiti estremamente appariscenti ma, in realtà, spesso un semplice tubino nel colore-non colore per eccellenza può farci rispendere in qualsiasi occasione mondana. Hai già ceduto al fascino del tubino ma hai difficoltà a abbinarlo? Per valorizzare il tuo little black dress completa il tuo outfit con una borsetta  e se sei indecisa tra una pochette e una clutch? Non avere paura di sperimentare: prova diversi accostamenti e vedrai che riuscirai a trovare la tua ricetta perfetta. Non dimenticare di indossare le tue scarpe preferite e, quando arriva il momento di scegliere su quali gioielli puntare, rendi giustizia all’essenzialità del tuo tubino: bada bene a non esagerare con i monili e il tuo look sarà impeccabile.

Un tubino per ogni gusto!
Un tubino per ogni gusto!

Tuxedo

Forse non hai mai sentito parlare di “tuxedo” ma difficilmente non hai visto questo capo d’abbigliamento. Questo nome, “tuxedo”, trae la sua origine dal Tuxedo Club, nel New Jersey: è infatti in questo esclusivo circolo di Orange Country che il dandy Griswold Lorillard indossò per la prima volta questo elegantissimo abito da sera. Da queste notizie hai capito che il tuxedo è un abito maschile di gran classe ma non riesci ancora a “visualizzarlo”? Pensa allora allo smoking: la parola tuxedo, infatti, viene spesso usata quasi come sinonimo di questo abito completo da uomo. Il tuxedo essendo un abito da sera non deve essere indossato prima delle ore 18, è un abito molto elegante che è possibile utilizzare per svariate occasioni mondane (dalle cene di gala alle rappresentazioni teatrali, sebbene per andare a teatro occorre rispettare tante piccole grandi “regole”). Quando invece è meglio che il tuxedo resti chiuso nell’armadio? Lo smoking non è assolutamente un abito da cerimonia: il tuo uomo potrà quindi indossarlo (ed essere molto elegante) quando, durante la vostra luna di miele a Las Vegas, andrete in un casinò; ma farebbe meglio a non indossarlo per il giorno del vostro matrimonio. Esistono diverse varianti di quest’abito da sera maschile ma, tradizionalmente, la giacca dovrebbe essere monopetto, in nero (o magari in versione “midnight blue”: la variante introdotta dal duce di Windsor), avere grandi revers in satin di seta e essere senza spacchi né tasche di gusto sportivo. I pantaloni dovrebbero essere anch’essi di colore nero e avere lungo i lati una sottile banda applicata lungo le cuciture esterne. Come non rovinare un look così elegante sbagliando la scelta degli altri elementi? Basta scegliere una camicia bianca a maniche lunghe, non dimenticarsi del papillon e valutare la possibilità di indossare sotto la giacca un gilet.

Tuxedo in versione "midnight blue".
Tuxedo in versione “midnight blue”.