conferenza

Da sempre il dress code è un fattore fondamentale nel mondo del lavoro, a partire dai primi colloqui alle occasioni importanti come conferenze, convegni e congressi. Seppur l’abbigliamento vari a seconda del settore professionale di cui si fa parte, il comune denominatore di ogni attività resta sempre e comunque la sobrietà. Per una conferenza, un abito scuro con camicia chiara, cravatta, scarpa e cintura classica è, in linea di massima, la scelta migliore.

Benché negli ambienti lavorativi stia prendendo sempre più piede la tendenza ad uno stile tendenzialmente casual, a partire dal Casual Friday di tradizione anglosassone, il Business Best è il dress code a cui conviene attenersi in occasione di eventi lavorativi eccezionali o di un livello formale elevato, in cui la rappresentanza gioca un ruolo importante, come una conferenza.

In questo caso si consiglia un completo sartoriale scuro o gessato, doppiopetto o monopetto, con camicia bianca a doppi polsini e gemelli. Presta attenzione all’adeguatezza con l’ambiente lavorativo in cui operi e privilegia un’immagine professionale, evitando gli eccessi. Vediamo qualche dettaglio.

conferenza
Ad una conferenza punta sempre sulla sobrietà.

Come mi vesto per una conferenza: completo

La scelta dell’abito dipende essenzialmente dal livello di formalità dell’evento, possono esserci delle eccezioni che esulano dallo stile Business Best.

Il galateo prevede che, qualora all’audience sia ammesso presentarsi in jeans e t-shirt, l’oratore può indossare pantaloni e maglietta; se per il pubblico è consentito uno stile business casual, per il relatore possono essere contemplati pantaloni, camicia con colletto e blazer; se l’audience opta per un abbigliamento d’affari, con o senza cravatta, l’oratore deve però presentarsi con un abito completo di cravatta, mentre se la circostanza è formale, è richiesto inderogabilmente l’abito scuro con cravatta classica.

Gli abiti di colore chiaro come il beige, le sfumature più chiare del marrone, il tortora ed il khaki sono meno formali rispetto a quelli di colore più scuro.

conferenza
L’abito scuro è sempre la scelta migliore per una business conference.

Come mi vesto per una conferenza: cravatta

Per le occasioni lavorative di tipo formale, la cravatta classica è un must. Per gli uomini di altezza media o elevata, il nodo semplice è il più indicato. Si accorda alla maggior parte delle cravatte ed a tutti i colli di camicia. È particolarmente indicato anche per chi ha il busto allungato ed il collo largo.

Per gli uomini di media o bassa statura, con busto corto e collo fine, è più indicato il nodo Windsor, caratterizzato da un volume importante, da realizzare preferibilmente su colli aperti. Per essere perfetto, il nodo Windsor deve nascondere l’ultimo bottone della camicia e collocarsi esattamente al centro del collo.

Il fermacravatta, oltre ad essere un accessorio piacevole, ha la funzione di tenere composta la cravatta. Pertanto, non deve essere inserito solamente sulla cravatta, ma attaccato anche alla parte frontale della camicia, posizionandolo al centro della porzione di cravatta visibile dalla giacca abbottonata.

La misura del fermacravatta deve essere proporzionata alla lunghezza della cravatta e risultare tra i 2/3 ed i 3/4 della larghezza della stessa.

conferenza
Cravatta classica con nodo Windsor.

Come mi vesto per una conferenza: scarpe e calze

Le calze devono riflettere il livello di formalità dell’outfit. Ricorda che le calze risultano tanto più formali tanto più sono scure, sottili e lisce. Se il tessuto della calza è completamente liscio risulterà più elegante e pertanto adatto al business look.

Le calze a costine non sono vietate, ma tieni presente che più larga è la costine e meno formale risulterà la calza. Scegli calze pregiate ed in buono stato, ed accertati che siano adeguatamente lunghe, per evitare di mostrare agli astanti quella terrificante fettina di polpaccio bianco e peloso che fa capolino tra calzino e braga scura.

Assolutamente vietato presentarsi senza calze, diffida dalle immagini di aitanti bulletti senza calze, anche in abito business, che si vedono spesso e sovente sulle riviste patinate ed in televisione. La scarpa deve essere rigorosamente nera.

conferenza
Per andare sul sicuro, indossa scarpe nere ad una conferenza.

Come mi vesto per una conferenza: accessori

L’orologio da polso è un dettaglio che fa la differenza. Scegli sempre un orologio sobrio e neutro quando indossi un abito. Il consiglio è quello di acquistare un orologio con cinturini intercambiabili, in modo da scegliere la variante più adatta alle diverse situazioni.

Un orologio con bracciale in metallo è versatile, elegante e facilmente abbinabile ai gemelli. Se scegli un orologio con cinturino in pelle, invece, tieni presente che dovrai abbinarlo ad altri accessori in pelle, come le scarpe e la cintura. Per una conferenza, un orologio da polso, piatto e con cinturino in pelle nera è l’ideale.

Come mi vesto per una conferenza: capi da evitare

Evita di indossare la camicia con le maniche lunghe rimboccate. Recentemente la televisione propone spesso immagini di uomini pubblici in momenti ufficiali della propria attività con camicie rimboccate e cravatta. Diffida da questa moda dilagante, la camicia con maniche rimboccate non è contemplata nelle regole del dress code per l’uomo che deve parlare in pubblico.

È altresì sconsigliabile indossare camicie a manica corta, da non portare mai sotto la giacca e tanto meno con la cravatta. La camicia a manica corta è da riservare al tempo libero e può, al limite, essere ammessa per andare in ufficio in piena estate, possibilmente quando il capo è in ferie a Santo Domingo. Si tratta di un look troppo disinvolto e non adatto ad una conferenza.

E tu quale look sceglieresti per una conferenza?