reggiseno giusto

L’intimo deve essere comodo e confortevole. Anche se si tratta di un capo nascosto deve essere curato, raffinato e scelto con cura, per valorizzare la femminilità e mimetizzare qualche piccola imperfezione, laddove presente. L’aspetto estetico non è l’unico fattore che conta, sono i dettagli e gli accorgimenti tecnici nascosti all’interno di un reggiseno che ne determinano l’esclusività, la particolarità e la vestibilità. La taglia è importante così come la coppa, ma determinante è la scelta del modello giusto.

Il reggiseno va scelto anche in base all’occasione in cui viene indossato. È importante, per esempio, scegliere un reggiseno che dia sostegno con morbidezza per l’attività fisica. Ricorda che, a seconda dell’abito, dovrai abbinare il reggiseno giusto in modo da nascondere le spalline o valorizzare una scollatura nel modo giusto.

Se utilizzi indumenti attillati, scegli un reggiseno liscio, senza pizzi e cuciture, come i modelli preformati. Se ti piace indossare abiti scollati, è consigliabile scegliere modelli dotati di spalline removibili.

reggiseno giusto
Scegliere il modello di reggiseno che più si addice alla propria fisicità è fondamentale.

Ecco qualche consiglio per valorizzare i tuoi punti di forza e mimetizzare i difetti scegliendo l’intimo giusto.

Reggiseno giusto: seno piccolo

Hai anche tu una seconda scarsa che, quando perdi qualche chilo, tende a diventare una taglia zero? Sii fiera della tua silhouette da eterna adolescente. Diversamente dall’idea che ci vogliono inculcare, un seno minuto è estremamente femminile ed elegante e, a mio parere, non va mai nascosto né tantomeno camuffato.

Chi l’ha detto che per essere belle bisogna a tutti i costi avere appendici mammarie voluttuose? Icone di stile del calibro di Vanessa Paradis, Kate Moss e Keira Knightley hanno sempre esibito con fierezza il proprio busto minuto, con uno stile androgino ed estremamente sexy, divenendo dei veri modelli di femminilità, ben lontane dall’idea che una donna sia tale solo se dotata di forme giunoniche.

reggiseno giusto
Kate Moss, stupenda con le sue forme minute, quasi adolescenziali.

L’abbigliamento giusto può aiutarti a valorizzare l’eleganza del tuo busto e renderti estremamente affascinante, senza correre mai il rischio di sembrare volgare.

Le mie amiche più formose mi ricordano sempre quanto sia fortunata ad avere delle forme che mi consentirebbero idealmente di andare in giro anche solo con due bretelle e non rischiare mai di sembrare volgare.

Il mio personalissimo consiglio è quello di indossare biancheria intima comoda, della taglia giusta, sia per quanto riguarda il busto che le coppe. Scegli un reggiseno normale, senza “aiutini”, evitando i reggiseni sportivi, i modelli a fascia ed a triangolo e quelli dotati di ferretto.

Io mi sento anche di sconsigliare i reggiseni “di ferro”, quelle specie di armature rigide che rimangono, tra l’altro, semivuote, così come i modelli imbottiti a tal punto che sembra che abbiano una “tetta incorporata”.

La parola d’ordine è naturalezza. Se ti senti molto a tuo agio con il tuo corpo, puoi anche optare per la linea del senza ed evitare proprio di portare il reggiseno, specialmente in estate.

Tuttavia, per mettere in rilievo un seno poco evidente, un reggiseno push-up imbottito e scollato può esserti di grande aiuto, in quanto si tratta di un modello in grado di alzare il seno delicatamente, da indossare sotto una maglietta di cotone, una camicia, un maglioncino a collo alto o una maglia con scollo a V.

reggiseno giusto
Un reggiseno push-up è un prezioso alleato per mettere in risalto un seno poco pronunciato.

Ideale sotto una scollatura tonda, per le taglie piccole è indicato anche il reggiseno a balconcino che, con i suoi cuscinetti, fa sporgere anche i seni più minuti, facendoti guadagnare fino ad una taglia e mezzo in più.

reggiseno giusto
Il reggiseno a balconcino è altrettanto indicato per dare volume ad un seno piccolo.

Certo, anche in questo caso è questione di buongusto e buonsenso. Non esagerare con la pompatura ed evita di scegliere volontariamente una misura in più, o, al contrario, una taglia di reggiseno più piccola della tua. In entrambi i casi il trucco salterebbe subito all’occhio e, più che sexy, rischieresti di sembrare ridicola.

Reggiseno giusto: seno medio

Se hai un seno di media grandezza, puoi scegliere tra diversi modelli a seconda delle esigenze e dell’occasione, da quelli più tecnici a quelli più fashionable.

Per sostenere, puoi scegliere tra il modello a balconcino, il balconette, la fascia ed il reggiseno semi-imbottito.

reggiseno giusto
Il reggiseno a fascia è adatto a chi ha una taglia media.

Per ottenere un aspetto tonico e rotondo, scegli, invece, un reggiseno preformato, sagomato o leggermente imbottito per dare volume e forma, senza spessori ingombranti. Questo tipo di reggiseno è invisibile sotto gli abiti ed aiuta a correggere eventuali piccoli difetti.

Per aumentare il volume, scegli i reggiseni push-up con coppe graduate o con inserti interni che puoi applicare e rimuovere, in grado di donare volume al centro del décolleté e spingere lievemente il seno verso l’alto.

reggiseno giusto
Reggiseno push-up con coppe graduate.

Reggiseno giusto: seno abbondante

Se hai un seno molto abbondante, la funzione principale del reggiseno deve essere quella di contenere ed assecondare le forme, sorreggendole senza stringere.

Trovare il reggiseno giusto per sostenere un seno abbondante è fondamentale, perché se il reggiseno non è adatto stringerà e creerà inevitabilmente degli antiestetici rotolini sulle spalle e sulla schiena.

Se un seno importante è sorretto correttamente, l’intera figura apparirà decisamente più snella e slanciata.

Quando un seno pesante è contenuto e sorretto nel modo adeguato, tenderà a cedere meno, limitando le conseguenze legate al peso, che si fanno sentire sia a livello di postura sia per quanto riguarda il fastidio dei solchi che le spalline del reggiseno tendono a scavare sulle spalle.

reggiseno giusto
Scegli un reggiseno che contenga e sorregga le forme, senza stringerle.

Le spalline devono essere larghe almeno un centimetro, per evitare che segnino la pelle, e dotate di elastico e regolatore.

Regola le spalline in lunghezza, in modo da bilanciare il sostegno del seno ed evitare che la fascia orizzontale risulti alta sulla schiena. Controlla anche la chiusura, facendo attenzione a regolarla nella posizione che meglio aderisca al tuo corpo, in modo che non risulti né troppo stretta né troppo allentata.

reggiseno giusto
Se hai un seno molto grande e pesante, scegli un reggiseno con le spalline adeguatamente larghe.

La struttura del fianco laterale con stecca è un prezioso elemento di contenimento anche della zona del lato coppa. Assicurati, inoltre, che le coppe contengano tutto il seno e comincino sotto lo stesso, dove questo è sorretto.

Se hai un seno abbondante, è consigliabile prediligere i reggiseni non imbottiti, ma se preferisci i modelli dotati di imbottitura allora scegli quelli con coppe avvolgenti, che non ingrossino ma contengano e modellino semplicemente il seno.

Nei modelli non imbottiti è consigliabile scegliere i capi con coppe a taglio orizzontale, che offrono il massimo sostegno, in modo da ottenere una forma più rotonda.

Reggiseno giusto: colore

Il nero va sempre benone, non passa mai di moda e sta bene con tutte le tonalità di pelle.

Se hai la pelle molto chiara, evita il bianco ed i colori chiari in quanto rischiano di diventare tutt’uno con il corpo. Prediligi l’intimo colorato, dal viola al blu, dal verde scuro al prugna. Ok anche il fiorato su base scura.

reggiseno giusto
Il nero è sempre al top.

Al contrario, se hai la pelle olivastra orientati sui colori come il bianco, l’azzurro, il rosa ed in generale le tonalità chiare.

In conclusione, si dice che il seno perfetto sia quello che sta in una coppa di champagne. Mah, io penso che quello perfetto sia quello che ognuna di noi ha e di cui deve essere fiera, senza farsi troppo influenzare da ciò che la moda impone.