cappotti per forma del corpo valorizza il tuo fisico

Il cappotto è l’amico fashion ideale quando arriva l’inverno, col suo vento gelido e la pioggia torrenziale: oltre a proteggerti dal freddo, il cappotto sa come valorizzare il tuo fisico… Se scegli quello perfetto per te! Lo so, adesso ti starai chiedendo: ma tra i tantissimi modelli di cappottini in commercio e i miei gusti in fatto di moda, come faccio a trovare il cappotto ideale?

Il cappotto giusto, quello che magari non gli davi cento lire e invece ti sta d’incanto, esiste. Scopri tutti i segreti fashion per trovarlo con la guida di StaiBenissimo.

Cappotto mon amour: come ti valorizzo il fisico

Cappotto oversize

Per una donna a rettangolo la vita è bella. Anzi di più! Diciamola tutta: dal punto di vista fashion sei la più fortunata del reame. Hai un fisico asciutto, modello a grissino, sei slanciata e la pancia non sai nemmeno cosa sia. Insomma, il corpo di una modella e la possibilità di scegliere fra tantissimi capi diversi sono i tuoi punti di forza. Anche quando si tratta di cappotti, puoi andare tranquilla: corti, attillati, scampanati, piumini, puoi indossare quelli che preferisci. Se sei una fan dell’oversize, stai a cavallo perché anche il maxi cappotto ampio a te sta che è una meraviglia.

La lunghezza del cappotto è importante: può slanciarti o abbassarti, e vale anche per una donna a rettangolo. Quindi cappottino corto o di media lunghezza sì, lunghissimo oltre metà coscia no perché rischia di ingolfare chiunque!

Cappotto media lunghezza, aderente in vita

Se sei una donna a pera, lo sai: sei minuta, hai le spalle piccole, il vitino da vespa e… I fianchi un po’ sporgenti. Infatti tendi ad accumulare più ciccia proprio sui fianchi e sul fondoschiena. Non che ci sia nulla di male ad avere un di dietro alla J-Lo, anzi, ma per valorizzare il tuo fisico hai bisogno dei capi giusti, quelli che minimizzano lo squilibrio tra parte superiore e parte inferiore del corpo. Per questo il tuo alleato alla moda è il cappotto di media lunghezza e adente in vita. O il trench con la cintura, per sottolineare la tua vita stretta.

Il cappottino corto cortissimo è una bella tentazione: sembra più agile e ti fa sentire meno infagottata. Ma fidati, per valorizzare il tuo fisico una mini lunghezza è 100% dannosa perché pone troppo l’accento sulle gambe. La parola d’ordine non è coprirle, ma abbracciarle con un cappotto morbido la cui lunghezza non superi metà coscia.

Cappotto corto & che cade dritto

Quando sei una donna a mela pensi che trovare i vestiti perfetti sia una missione impossibile. O improbabile. Speranza di riuscita: pressoché nulla. Invece no! Un corpo a mela è bello e ha i suoi punti di forza, come tutti: sei una donna alta, hai le gambe magre e lunghe. È vero che il tuo punto cruciale è l’addome, dove va a finire tutto ciò che mangi, ma niente paura: col cappotto giusto minimizzi il piccolo difetto. Con l’inverno tira fuori dall’armadio un cappotto corto che cade dritto, semplice e dal taglio pulito. Niente doppiopetto, no a maxi stampe, altolà alla cintura in caso di trench; sì alla tinta unita.

✓ Il cappotto è il massimo con la stagione fredda perché valorizza il tuo fisico e ti tiene al calduccio; ma appena arriva la primavera il blazer è il tuo nuovo capo alla moda. Stretch, che metta bene in evidenza il busto e lungo almeno fino a inizio coscia: bellissimo da indossare aperto con una camicia, per andare a lavoro con stile.

Cappotto lungo e attillato

La donna a clessidra? Seducente, formosa, con il punto vita segnato e le curve al posto giusto. La tua musa ispiratrice è Sofia Loren, una famosissima clessidra che ogni donna del pianeta ammira per la sua straordinaria, burrosa, bellezza. Come donna a clessidra hai spalle e fianchi della stessa misura, la vita stretta e un corpo sinuoso: per valorizzare il tuo fisico -e le tue curve- quello che ci vuole è proprio un cappotto lungo, attillato e che sottolinea il punto vita. Il tuo mantra: avvitato sì, oversize no!

Giocare con i colori si può. Quando vuoi essere più sbarazzina, un cappotto in tinta vivace è l’ideale; per tutto il resto ci sono le tonalità scure: non solo nero ma anche blu notte, borgogna, viola e petrolio. Per catturare lo sguardo del tuo lui: un cappotto avvitato rosso intenso! Occasione lavorativa elegante: cappottino color cammello, très chic.

Piumino scivolato

Donna a triangolo invertito, segni particolari: slanciata, con l’addome piatto e le spalle larghe. Eh sì, come donna a triangolo invertito te ne sei accorta anche tu: hai il torace ampio, gambe sottili e pancia piatta. Un fisico atletico da paura, che fa l’invidia di tante altre donne ma è un po’ mascolino. E allora? Gioca col tuo fisico e valorizza la tua forma del corpo con un piumino che solo poche portano con la tua disinvoltura: il piumino corto e aderente. Così sottolinei le tue gambe slanciate e la totale assenza di qualsiasi ciccia sulla tua pancia. Ottimo per un look casual & young, se ci abbini skinny jeans e sneakers alte.

✓ Se il look androgino ti piace da morire, i blazer sono i tuoi migliori amici: osa col doppiopetto, per creare movimento e spessore sul busto, e con lo smoking blazer, dalle linee dritte e pulite.

E tu che cappotto sei?

Photo credit immagine in evidenza: www.Asos.com