matrimonio

Per ogni momento della vita di un uomo ci sono abiti e comportamenti adatti. Un invito ad un matrimonio è un momento importante, da affrontare con serietà, per dimostrare presenza e carattere. Scegli con attenzione che cosa indossare, seguendo una serie di regole, semplici ma rigorose. Il vantaggio di essere un uomo è che le regole di base da rispettare non sono molte ma ricorda che è indispensabile seguirle, per non rischiare gaffe e per ricambiare agli sposi l’attenzione che ti hanno rivolto invitandoti.

Essere invitati ad un matrimonio significa idealmente contribuire alla felicità dell’unione che si sta celebrando, quindi la scelta dell’abito deve essere intelligente, sobria e rispettosa. Non dimenticarti mai che sei lì per essere di cornice nel giorno più bello di chi si sta sposando, non per attirare l’attenzione su te stesso.

matrimonio
Per non rischiare errori di stile, ci sono delle regole di base da rispettare.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, spesso l’invito a nozze specifica come vestirsi. Qualora non fosse indicato, ci sono dei preziosi indizi ai quali prestare attenzione, per orientarti nella scelta dell’abito più adatto.

In primo luogo, considera la location in cui si svolgono le nozze. Un matrimonio all’aperto, in campagna o in spiaggia sarà sicuramente meno formale di un matrimonio celebrato in città con pranzo in un ristorante di lusso. Questo è un particolare da non sottovalutare, perché presentarsi ad un matrimonio semplice con una mise eccessivamente elegante è fuori luogo.

Considera anche l’orario in cui si celebrano le nozze. L’uso del tight alla sera è considerato un grave errore di stile. Esamina poi l’invito stesso, perché, potrà sembrare banale, ma rappresenta un ottimo indizio per capire se si tratta di un matrimonio formale o semplice, classico o moderno.

Seguendo queste semplici regole, sarai sicuro di ottenere un ottimo risultato, adeguato, consono e perfettamente in linea con la circostanza.

matrimonio
Il dress code prevede un abbigliamento adeguato, consono e sobrio per un matrimonio.

Cosa non indossare mai ad un matrimonio: colori chiari

Per quanto riguarda la scelta del colore, il dress code prevede che l’uomo si orienti verso colori scuri e che prediliga la tinta unita. L’abito, pertanto, dovrà essere scuro. I colori tra cui puoi scegliere sono il nero, il blu, il grigio scuro ed il testa di moro.

In autunno ed in inverno sono consentiti abiti dai colori terrosi. In primavera ed estate è permesso vestirsi in modo meno formale rispetto alla sera, con un abito classico, anche in lino, blu o grigio, in ogni caso mai chiaro.

Se lo sposo indosserà il tight e ti ha chiesto di fargli da testimone, dovrai seguire la sua scelta, ed, in questo caso, ricordati di togliere i guanti ed il cilindro nel corso della funzione, sia essa civile o religiosa.

matrimonio
Un abito da cerimonia classico, dalle tonalità scure, è l’ideale per un matrimonio.

Cosa non indossare mai ad un matrimonio: scarpe bianche

Nel caso in cui venga scelto il tight, le scarpe da scegliere dovranno essere nere di vitello opache, mai troppo lucide. Mocassini eleganti o scarpe stringate sono ammessi per un abbigliamento meno formale.

Le scarpe dovranno essere pulite e tirate a lucido ma non in pelle verniciata. Si consiglia di scegliere scarpe e cintura in tinta. Assolutamente vietate le scarpe bianche e dai colori chiari, poco curate o a punta.

matrimonio - cosa non indossare mai

Cosa non indossare mai ad un matrimonio: calze bianche

Non fa mai male ricordare le basi: i calzini da indossare ad un matrimonio devono essere rigorosamente neri e lunghi, in cotone o in filo di Scozia. Al massimo è concesso il grigio scuro. Vietatissimi i calzini bianchi o i fantasmini. I calzini bianchi, in generale, non dovrebbero mai essere indossati in occasioni diverse dallo sport.

Jeans

Anche se scuri, costosissimi ed abbinati ad una giacca stilosa, i jeans non sono ammessi ad una cerimonia di nozze, anche se di stampo informale, celebrata in spiaggia o all’aperto. Evita di indossare capi sportivi o eccessivamente casual.

Camicie dai colori accesi

Per quanto riguarda le camicie, ci sono delle regole ferree a cui attenersi. Trattandosi di una cerimonia solenne, il dress code impone che la camicia sia di colore bianco o, al limite, nei toni più chiari dell’azzurro o dai colori pastello. Sono vietate le tonalità accese.

Ricordati che quando ci si siede al tavolo del ristorante è consigliabile evitare di togliere la giacca. Se proprio non resisti e la vuoi togliere, accertati che la camicia non sia bagnata di sudore ed evita di arrotolare le maniche.

matrimonio
Scegli una camicia bianca o dalle tonalità pastello.

Cravatte con disegni eccentrici

In realtà non ci sono regole precise per la scelta della cravatta, ci vuole solo buon gusto. Scegli una cravatta classica ed evita le cravatte vistose, con disegni appariscenti o troppi colori insieme. L’azzurro è perfetto per un matrimonio, così come il bordeaux, il marrone con righe oblique che richiamino l’azzurro o linee gialle ricamate. La cravatta deve avere un nodo classico o windsor.

Una cravatta chiara con qualche lavorazione, come righe sottili in contrasto, può essere ammessa. Molto elegante è la cravatta color perla, purché si noti un po’ di contrasto con la camicia. È fondamentale che l’ultimo bottone della camicia, allacciato, sia ben coperto. Il papillon al posto della cravatta è ammesso.

Canottiera

Non indossare mai la canottiera ad un matrimonio, anche in inverno. Se fa freddo metti un gilet a V in lana o cotone finissimi.

Slacciare l’ultimo bottone della camicia

I matrimoni celebrati all’aperto, come abbiamo visto, permettono un abbigliamento leggermente meno formale, il che, comunque, non significa che siano ammessi jeans, pantaloni casual e fantasie vistose, ma semplicemente che viene concessa la possibilità di allentare un po’ il nodo alla cravatta. In linea di massima è consigliabile evitare di sbottonare l’ultimo bottone della camicia.

Ad un matrimonio è importante ricordare che non solo l’abito è indice di eleganza, ma anche il comportamento. Ricordati sempre che ti trovi ad una cerimonia di nozze, non ad una cena con gli amici di leva. Anche se tu e lo sposo siete amici da una vita, insieme ne avete combinate di tutti i colori e solitamente vi salutate col pernacchio sotto l’ascella, non dimenticarti che il matrimonio è una cerimonia solenne, che richiede contegno, garbo e compostezza, sempre e comunque.