serata jazz

I ruggenti anni ’20 sono stati gli anni che videro esplodere il jazz in America ed il dadaismo in Europa. Si tratta di un periodo storico in cui la donna si è emancipata e lo ha dimostrato non solo rimboccandosi le maniche e mettendosi a lavorare ma anche osando di più nel campo della moda.

Per una serata jazz, lasciati ispirare dal mood degli anni ’20 e della Jazz Age, ricreando il look delle Flappers e prendendo spunto dalla loro eleganza sovversiva.

serata jazz
Ispirati allo stile delle Flapper Girl.

Serata jazz: outfit

La moda degli anni ’20 lancia un’immagine della donna diversa dal passato, emancipata e più disinibita, con abiti più audaci, sigaretta in mano e capelli alla maschietta.

La perfetta Flapper Girl indossa tessuti leggeri e morbidi, come chiffon, seta e jersey, che, cuciti in abiti senza maniche, dalle linee pulite e con l’orlo al ginocchio, accarezzano il corpo senza fasciarlo, garantendo estrema libertà di movimento. Un’eleganza sofisticata ed accattivante, senza bisogno di mostrare troppo.

serata jazz
Abiti morbidi e leggeri, in stile vintage.

Per una serata jazz scegli un abito in seta o chiffon lungo indicativamente fino al ginocchio, o oltre, magari con una profonda scollatura sulla schiena, da abbinare a scarpe con un tacco medio ed una pelliccia, da utilizzare anche in versione stola.

serata jazz
Dettaglio in pelliccia.

L’outfit sfoggiato da Katy Perry a Los Angeles in occasione di un evento legato all’Industria della Musica casca a fagiolo. La nostra California Gurrrrl preferita ha indossato un favoloso abito vintage in satin rosa bronzato, dal taglio asimmetrico, leggermente più lungo dietro, con spalline a filo e décolleté decorato con del pizzo. Un look veramente straordinario.

serata jazz
Katy Perry raggiante con un look da perfetta Flapper Girl.

Se preferisci un outfit con pantalone, suggeriamo una camicia bianca di raso con un pantalone grigio antracite gessato o nero aderente sui fianchi e morbido sulla gamba e magari un gilet in lana rasata con la manica appena pronunciata e lo scollo a V. Il tutto da abbinare ad un paio di scarpe déco o peep toe, magari rosse.

Gli anni ruggenti vedono impazzare anche il Charleston, ballo di derivazione jazzistica che, con i suoi ritmi veloci e serrati, lancia quei caratteristici abitini arricchiti da frange e perline che, quindi, non possono mancare in un perfetto outfit anni ‘20 per una serata jazz.

serata jazz
Abiti Charleston con frange.
serata jazz
Abiti corti con frange.

Serata jazz: accessori

Per quando riguarda gli accessori, sono da privilegiare le lunghe collane di perle – vere o finte che siano – che, lasciate ricadere sul décolleté, seguono le linee morbide degli abiti. Nell’outfit di Katy Perry, infatti,  troviamo proprio una collana di perle, il gioiello simbolo della moda Flapper.

serata jazz
Collana lunga di perle.

Sì anche ai guanti lunghi, alle stole colorate, pagliette, piume, foulard di seta e borsette a busta.

serata jazz
Guanti lunghi.

A completare l’outfit, non può mancare il cloche, il tipico cappellino a campana le cui linee, scendendo a coprire la fronte, mettono in risalto lo sguardo.

Le scarpe per una serata jazz hanno un tacco medio ed il cinturino stretto alla caviglia, per ballare al ritmo delle note veloci del foxtrot e del charleston. Katy Perry, ai piedi, ha sfoggiato delle scarpe con motivo gioiello in cristalli che abbraccia la parte laterale.

Serata jazz: makeup

Nel beauty case della perfetta Flapper Girl non può mancare un ombretto dalla tonalità intensa, con cui realizzare il tipico smokey eyes anni ‘20, da arricchire con un’abbondante dose di mascara nero.

Stendi, innanzitutto, un fondotinta dai toni chiari. L’effetto deve essere quello di una bambola, quindi applica una cipria chiara e perlata ed un blush in polvere rosa intenso, dai riflessi dorati.

serata jazz
Fondotinta chiaro, cipria perlata e blush.

Il brand Neve Cosmetics ha lanciato una linea di makeup chiamata Twenties Icon, ispirata proprio allo stile irriverente ed all’eleganza sovversiva delle dive degli anni ’20. Si tratta di una collezione estremamente chic, con cosmetici adatti anche a vegetariani e vegani.

Per un trucco anni ’20, ideale per una serata jazz, segnaliamo, di Neve Cosmetics, l’ombretto color malva chiaro opaco con satinatura rosa, l’ombretto verde bottiglia intenso, l’eyeshadow marrone freddo con sottotono prugna e quello marrone chiaro con base verde e riflessi rosa corallo.

serata jazz
Ombretti in tonalità perfette per una serata jazz.

Il rossetto deve essere rosso e brillante o anche in una tonalità più scura, e deve disegnare una bocca a forma di cuore. Applica dello smalto rosso Chanel per completare il look.

Serata jazz: hairstyle

Il look vintage piace molto ed è super attuale. Per una serata jazz, prova un’acconciatura ispirata agli anni ’20 e ’30.

Tra le particolarità di questi decenni ci sono, infatti, le pettinature. Tra le più gettonate abbiamo il caschetto in stile garçonne, con onde morbide, arricchito da una frangia corta e simmetrica o da un ciuffo.

Prendi ispirazione dal look anni ’20 di Katy Perry, nostra musa ufficiale quest’oggi. Fai la riga laterale e realizza con il ferro delle onde dolci, che non partano dalla radice. Impreziosisci l’acconciatura con una fascia gioiello fatta di pietre e perline.

serata jazz
Favolosa acconciatura anni ’20, con fascia gioiello.
serata jazz
Acconciatura ed elegante gioiello tra i capelli.

Per una serata jazz puoi anche prendere spunto dal look anni ’30 di Emy Adams e realizzare un raccolto chic con ciuffo mosso, da realizzare anch’esso con il ferro.

serata jazz
Look anni ’30.