vacanza in moto

Andare in moto comporta un rischio maggiore rispetto a spostarsi a bordo di un’automobile, ed è pertanto fondamentale indossare un abbigliamento adeguato. Il rischio principale delle due ruote consiste essenzialmente nel fatto che, in caso di incidente, non c’è una carrozzeria a proteggerci ma si finisce inevitabilmente sull’asfalto.

Anche un incidente apparentemente banale può pertanto essere causa di escoriazioni, fratture ed altri spiacevoli traumi. Per viaggiare in moto è fondamentale scegliere un abbigliamento adeguato, e talvolta bastano dei piccoli accorgimenti per ottenere un maggiore livello di protezione, senza dover necessariamente rinunciare allo stile. Al giorno d’oggi, infatti, esistono in commercio vere e proprie linee d’abbigliamento femminile da moto, caratterizzate da capi che si adattano alle forme del corpo delle donne.

Vacanza in moto: giubbotto

Per girare in città è opportuno indossare un giubbotto dotato di protezioni CE almeno su gomiti e spalle. In commercio troverai modelli dal design moderno e accattivante, capi versatili adatto sia ad un uso cittadino che al turismo a medio-lungo raggio.

Scegli un modello che vesta aderente, che non si gonfi come un paracadute per effetto del vento e che sia dotato di tasche, dove custodire occhiali, chiavi, telefono e quant’altro.

Tessuto esterno resistente, inserti rifrangenti ad alta visibilità, supporti protettivi estraibili sulle spalle e sui gomiti e la fodera termica asportabile contraddistinguono la dotazione tecnica della giacca firmata Befast, un prodotto di alta qualità, acquistabile online o nei migliori punto vendita di abbigliamento per motociclisti ed accessori per le moto.

Per i lunghi tragitti in autostrada tieni presente che raggiungerai velocità sostenute ed inevitabilmente ti imbatterai in moscerini, piccoli sassi alzati dalle auto, detriti e via discorrendo. L’ideale per i tragitti lunghi è indossare un’apposita tuta da moto, con casco integrale, guanti con apposite protezione e stivali che proteggano adeguatamente le caviglie.

Per scorrazzare sulle strade di montagna è altresì necessario indossare una tuta in pelle, casco integrale, guanti da moto, stivali e paraschiena.

vacanza in moto
La giacca firmata Befast è prodotto di alta qualità.

Vacanza in moto: tuta da moto

La protezione migliore è garantita dalle tute intere, in quanto risultano meno soggette a strappi avendo meno cuciture. Una tuta in pelle è per forza di cose più scomoda di un modello divisibile, ma ricorda che le tute da moto non sono studiate per la comodità ma per l’utilità.

Intera o divisibile che sia, è fondamentale che la tuta sia dotata di apposite protezioni su spalle, gomiti, anche e schiena ed imbottitura sulle cosce.

Provando una tuta da moto, accertati che sia della misura giusta e che le protezioni combacino esattamente con il punto per le quali sono state progettate, senza muoversi.

La tuta da moto deve essere aderente ma senza stringere e deve darti modo di muoverti con disinvoltura. È del tutto normale che la tuta non risulti particolarmente comoda stando in posizione eretta, l’ideale sarebbe provarla sulla moto per verificare che effettivamente consenta di muoversi bene e non crei fastidio.

vacanza in moto
Una tuta intera garantisce la protezione migliore.

Vacanza in moto: casco

Il casco deve essere della giusta misura, deve essere regolarmente omologato ed è fondamentale provare ad allacciarlo al momento dell’acquisto. Accertati che il casco stringa leggermente sulle guance e che non si muova sul capo. Il casco giusto deve essere indossato e tolto agevolmente, ed il cinturino deve essere semplice da agganciare e sganciare.

vacanza in moto
Scegli sempre il casco della giusta misura.

Vacanza in moto: guanti

I guanti da moto sono un capo fondamentale, poiché, in caso di caduta, la prima cosa che istintivamente viene da appoggiare a terra sono proprio le mani. Scegli un modello con membrana interna impermeabile e traspirante ed inserti Mesh su dorso della mano, dita e nocche.

Vacanza in moto: stivali

Nel momento dell’acquisto, accertati che gli stivali siano perfettamente della tua misura, in modo da avere una buona sensibilità con le leve del freno e del cambio. È consigliabile acquistare stivali con tomaia in pelle idrorepellente, parastinco e paramalleoli in materiale plastico e fodera traspirante anallergica ed antisudore. Prediligi i modelli dotati di sottopiede anatomico removibile ed antibatterico e suola in gomma antiscivolo.

vacanza in moto
Scegli stivali da moto che proteggano la caviglia.

Vacanza in moto: paraschiena

Indossa un paraschiena sotto la tuta, qualora non sia già incorporato. Anche in questo caso è essenziale scegliere la misura giusta e ricorda che è del tutto inutile comprare un paraschiena più ampio nella convinzione che protegga di più.

Vacanza in moto: pantaloni

Evita i pantaloni a vita bassa ed i modelli particolarmente stretti. Ovviamente, minigonne, gonne lunghe e spacchi profondi non sono nemmeno da prendere in considerazione per andare in moto. Per i tragitti medio-lunghi conviene non rischiare e procurarsi una tuta da moto in pelle o dei capi appositamente messi a punto per la moto.

Dotati di supporti protettivi estraibili a protezione di ginocchia e stinco e di imbottiture morbide sui fianchi, i pantaloni Befast Antares sono realizzati in tessuto maxdura, in grado di garantire un’ottima resistenza all’abrasione. All’interno è presente una fodera imbottita estraibile, collegata al pantalone da un’apposita cerniera. La membrana interna traspirante ed impermeabile garantisce un’ottima protezione dalla pioggia e dalle intemperie. Tuttavia, in caso di forti temporali, è consigliabile l’utilizzo di un copripantalone antiacqua.

I pantaloni Befast Antares hanno un’ottima vestibilità grazie alla doppia chiusura in vita ed alla cintura in tessuto che permette una migliore regolazione ed una migliore vestibilità del capo.

Accessori

In moto è sconsigliabile indossare orecchini ingombranti, che sotto il casco potrebbero darti fastidio o rischierebbero di staccarsi. Da evitare anche i bracciali e soprattutto i bangles, che potrebbero essere d’intralcio nel momento in cui si frena o si accelera, in quanto non garantiscono libertà di movimento al polso.