melaforma

C’è un sentimento, decisamente negativo, che è comune troppo spesso alle donne che si dedicano allo shopping: l’insoddisfazione. Perché quell’abitino che vi sembrava tanto facile da portare, (se indossato dal manichino, naturalmente) se messo su di voi sembra avere l’unico scopo di sottolineare impietosamente ogni vostro difetto fisico? Perché quella maglietta che, nelle vostre fantasie, avrebbe abbracciato le vostre curve trasformandovi da fanciulle trasandate alla disperata ricerca dell’outfit giusto in reginette degli abiti più belli e più adatti al vostro corpo? Sicuramente anche tu, che stai leggendo questo articolo alla ricerca di una bussola nell’intricato mondo della moda, ti sei sentita a volte davvero insoddisfatta dopo una sessione di shopping. Qual è la ragione? Il punto è capire che non deve di certe essere il nostro fisico ad adattarsi alla moda: il segreto sta infatti nell’accettare il proprio corpo ed imparare a valorizzarlo con tutti gli espedienti che un certo tipo di look può fornirci.

Continuate a leggere per scoprire se è questa la forma del vostro corpo!
Continuate a leggere per scoprire se è questa la forma del vostro corpo!

In questo articolo ci occuperemo di chi ha un corpo a mela, (tipologia fisica nota anche come “corpo a cerchio”). Non sai se appartieni a questa categoria? Naturalmente esistono diverse varianti ad ogni determinato tipo fisico, per questo, talvolta, quando ci si discosta in modo particolare dallo stereotipo di una certa “categoria” può risultare difficile identificarsi in una tipologia, esistono tuttavia delle caratteristiche salienti del corpo a mela che ti aiuteranno a scoprire se è questa la forma che più si avvicina a quella del tuo corpo.

Chi ha un corpo a mela accumula adipe nel girovita
Chi ha un corpo a mela accumula adipe nel girovita.

La base da cui partire è sempre una: cercare di capire dov’è che si accumula il nostro grasso corporeo. Se hai il corpo a mela, infatti, tenderai ad assumere una forma fisica dove le tue spalle e il tuo fondoschiena hanno una larghezza pressocché uguale. Come abbiamo già visto, però, questa caratteristica è tipica anche del corpo a clessidra: dove sta allora la fondamentale differenza tra un corpo a mela e uno a clessidra? Innanzitutto chi ha un corpo a mela ha in genere seno molto meno prosperoso e fianchi meno generosi della donna a clessidra e, soprattutto, una donna a mela non avrà mai il punto vita particolarmente segnato, anzi: il punto vita nella donna a mela tende a “scomparire”, creando proprio quest’effetto a cerchio legato anche all’accumulo di peso nel girovita.  Il tuo tasto dolente, se hai un fisico a mela, è quindi proprio sulla pancia: tenderai ad accumulare adipe nella zona della vita. Osserva il tuo corpo: vedi che i rotolini iniziano a farsi consistenti soprattutto in corrispondenza di quell’antipatica zona che parte da sotto il seno e si estende al tuo bacino? Se metti su peso le tue gambe tendono a rimanere sempre piuttosto magre, essendo praticamente l’ultimo punto di accumulo di grasso per il tuo corpo a mela? Se ti sembra che tutte queste indicazioni siano state scritte spiandoti allo specchio allora si: è molto probabile tu sia una donna a mela!

Giubbotti, cappotti, giacche

Cosa sarebbe un outfit senza un soprabito adeguato? Sicuramente un look incompleto: la scelta di un cappotto sbagliato può effettivamente compromettere il tuo abbigliamento se consideri che quando passeggi per la strada è proprio il tuo giubbotto o la tua giacca la prima cosa che viene notata da chi ti circonda. Come scegliere il cappotto più adatto? Tenendo conto del fatto che è pur vero che la donna a mela ha un corpo dove il punto vita è decisamente andato perduto ma al tempo stesso, chi ha un fisico a mela, ha un grande alleato dalla sua parte: delle gambe che tendono a mantenersi piuttosto slanciate. Se sei una mela non infagottarti quindi in cappotti troppo lunghi: meglio un cappottino corto, che non vada oltre i fianchi  e che sia in una tinta neutra.

Un cappotto non troppo lungo permette alla donna a mela di valorizzare le gambe
Un cappotto non troppo lungo permette alla donna a mela di valorizzare le gambe.

Magliette, maglioni, camicie

Quando indossate una magliettina il vostro primo pensiero è vedere quanto si notino quei fastidiosi rotolini sulla pancia? Non cedete alla tentazione di nascondere il vostro corpo sotto maglie informi: meglio una magliettina dal taglio svasato che accarezzi la vostra figura senza strizzare, una camicia il più semplice possibile senza ruches o altre applicazioni che hanno il difetto di creare molto volume, maglioni che, preferibilmente, non siano troppo lunghi così da non nascondere le vostre belle gambe.

Una maglia non troppo aderente camuffa la mancanza di punto vita.
Una maglia non troppo aderente camuffa la mancanza di punto vita.

Gonne e pantaloni 

Sei una donna a mela? Allora mostra le gambe! Si, quindi, a gonne a metà coscia, gonne dritte preferibilmente a vita bassa, shorts corti quanto basta. Il problema fondamentale della donna a mela nella scelta dei pantaloni? Il fatto che spesso è costretta a scegliere una taglia più grande per riuscire ad adattare i pantaloni al suo punto vita mentre magari, le cosce, starebbero meglio in una taglia più piccola. Meglio quindi evitare modelli che già per natura tendono a non essere molto fascianti sulle gambe.

La lunghezza ideale per la gonna di una donna a mela? Metà coscia.
La lunghezza ideale per la gonna di una donna a mela? Metà coscia.

Cosa aspettate, voi donne dal corpo a mela, a seguire questi consigli per smettere di essere in balia del bruco del look sbagliato?