Come mi vesto a Pasqua

Le festività di Pasqua sono un’ottima occasione per far sbocciare la primavera anche nel guardaroba maschile. Tra polo stilose con colletto, blazer dalle nuance neutre, maglioncini di cotone, t-shirt girocollo, jeans scuri e mocassini, le combinazioni per creare outfit originali sono veramente tante.

Classico semi-casual

Un tono elegante ricco di sfumature, declinazioni e suggestioni si estende ad uno stile semi-casual, indicatissimo per il giorno di Pasqua. Un giubbetto di pelle chiara, o dalla tonalità insolita come il cilestrino, abbinato ad un pullover dalle tinte pastello, con dei jeans scuri è l’ideale. Le tonalità neutre ed i colori pastello sono generalmente associati alla Pasqua, una pennellata di allegria che ben si sposa con la stagione primaverile, senza perdere mai di vista l’eleganza.

Anche il colore carta da zucchero ed il blu oltremare si addicono alle festività pasquali, in quanto storicamente sinonimo di sobrietà ed eleganza.

Come mi vesto a Pasqua
Stile classico semi-casual, illuminato da nuance pastello.

Stile Preppy

Ispirato all’abbigliamento degli studenti americani della Ivy League, lo stile preppy rivisitato in versione casual-chic è ora estremamente diffuso tra chi apprezza un outfit giovane ma ricercato, informale ma impeccabile e trendy, sinonimo di eleganza e buon gusto. Si tratta di uno stile sobrio, composto, da “bravo ragazzo”, pertanto si rivela assolutamente adatto alle occasioni speciali, come il pranzo di Pasqua in famiglia o in agriturismo.

L’origine del termine “preppy” è comunemente associata alla Ivy League, una sorta di ente sportivo che organizza tornei interscolastici tra le più prestigiose università statunitensi. L’abbigliamento preppy ricalca pertanto lo stile della upper class americana.

Lo stile preppy prevede alcuni capi must imprescindibili, come magliette polo, cardigan, maglioni girocollo ed a v, giacche di tweed, pantaloni stretti o di lino e mocassini. L’abbinamento pantalone di lino o jeans di una tonalità delicata, come il color salmone o il giallo, maglietta polo o camicia, con un maglioncino da tenere sulle spalle ed eventualmente indossare qualora le temperature si abbassino è l’ideale per l’outfit pasquale. Completa il look l’accessorio stylish par excellence: l’immancabile foulard.

Alcuni famosi fashion brand internazionali sono diventati sinonimo di stile preppy, tra cui Tommy HilfigerLacoste e Polo Ralph Lauren, così come Brooks Brothers, Tucker Blair, Vineyard Vines, Jack Rogers, Nantucket Brand e Fred Perry.

Come mi vesto a Pasqua
Stile preppy, sempre composto e sobrio ma irresistibilmente stylish.

Pink

Un tempo banditissimo dal guardaroba maschile, il rosa è ora un colore sfoggiato più che volentieri anche dagli uomini e di gran moda nel menswear già da qualche tempo. Dalle t-shirt color lampone o rosa ciliegia alle camicie color ciclamino pallido e ai pantaloni color salmone o pesca, il rosa trionfa e dà vita ad una vasta gamma di outfit originali che ben si sintonizzano sulle note gentili e briose delle festività pasquali.

Come mi vesto a Pasqua
Sdoganato ufficialmente il rosa anche nel guardaroba maschile.

Come mi vesto a Pasqua: colori accesi

Uno stile classico rivisitato questa volta in chiave colorata è quello proposto da Hugo Boss, nella cui collezione primavera estate 2014 il colore gioca un ruolo fondamentale. Tinte calde e vibranti come il rosso vivace, il blu cobalto ed il verde brillante si inseguono per l’intera collezione, conquistandoci con le loro deliziose note d’allegria, che si addicono al periodo primaverile. Via libera a giacche color melanzana, trench verde militare e giubbetti casual di un bel colore rosso acceso, senza dimenticarci delle borse, ampie e capienti, sia in pelle che in stoffa colorata, in grado di perfezionare, completare ed arricchire ogni outfit.

Come mi vesto a Pasqua
Colori accesi e tinte vibranti per la collezione Primavera-Estate 2014 di Hugo Boss.

Floreale

La primavera sboccia con fantasie e stampe floreali anche nel guardaroba maschile. Da indossare con parsimonia per evitare l’effetto Arlecchino o tapezzeria, petali hawaiani, rami di ciliegio in fiore e piante tropicali conquistano camicie, pantaloni, scarpe ed accessori. Si tratta di una vera e propria rivoluzione floreale del menswear primaverile, una sorta di rielaborazione in chiave casual-chic del celebre Flower Power degli hippie negli anni ’70.

Una camicia sartoriale con stampa floreale è estremamente appropriata per il pranzo di Pasqua o per la gita fuori porta di Pasquetta, in abbinato a mocassini o scarpe da barca, e blazer rigorosamente tinta unita. Le stampe floreali non mancano anche sugli accessori. Foglie e fiori si intrecciano su borse in canvas, sneaker in tela, papillon e cravatte di seta da abbinare ad abiti più formali.

Come mi vesto a Pasqua
Stampe floreali al maschile, da usare con parsimonia.

Come mi vesto a Pasqua: total white

Perfetto da abbinare ai colori pastello, il bianco è il colore più fresco in assoluto e ti dà modo di creare outfit che non passano certo inosservati. Da portare con disinvoltura per evitare l’effetto gelataio, pantaloni di lino e polo elegante, entrambi rigorosamente bianchi, doneranno al tuo stile una nota estremamente cool. Stile e raffinatezza saranno dalla tua parte, in un connubio inossidabile, anche a Pasqua.

E tu hai già scelto la mise per il giorno di Pasqua? Scatta una foto del tuo outfit per le festività di Pasqua e posta l’immagine qui, su StaiBenissimo!